Il Cielo in una Stanza

img_eventoFB

L’attesa è quel tempo che divora il presente, che sposta la tensione su ciò che sta per avvenire, l’evento aspettato di felicità o di delusione. Ma è altresì la pausa forzata dall’attesa, a permettere allo sguardo di uscire e farsi corpo, posarsi, soffermarsi e indugiare sulle superfici e sugli oggetti che riempiono lo spazio d’intorno. Così, proprio all’interno di quel luogo deputato all’aspettare, la sala d’attesa, dentro un tempo bruciato che mischia sentimenti opposti di speranza e di angoscia, trova spazio l’Arte, consentendo al presente di esistere, dilatandolo nel silenzioso dialogo suggerito dalle immagini. Arte che annulla i limiti fisici e temporali della sala, moltiplicandoli tante volte, almeno quante sono le artiste che animeranno con le loro opere, per tutto il 2018, una particolare sala d’aspetto, quella del reparto di ginecologia chirurgica dell’Ospedale Infantile Burlo Garofalo di Trieste, trasformata in un’eccezionale spazio espositivo per l’Arte Contemporanea: Giuliana Balbi, Serena Bellini, Vesna Benedetič, Elisa Biagi, Barbara Stefani, Daria Tommasi, Chiara Perini, e Elisa Vladilo, daranno vita alla rassegna dal titolo Il cielo in una stanza – arte contemporanea al Burlo Garofalo con una mostra collettiva che si inaugurerà il 24 gennaio.

A seguire otto mostre personali, curate dalle artiste stesse, volte a bloccare il tempo fuggente dell’attesa nella sospensione contemplativa, nel dialogo, nella meraviglia.  Serena Bellini

 

IRCS BURLO GAROFALO, Trieste

sala d’attesa Ada Cattonar, Scala b 4° piano

 

20180119_103129
Vesna Benedetic, STARRY NIGHT, 2016, mixed media
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.